Il tuo arredamento a partire da 100 euro al mese! VAI ALLA PROMOZIONE

Blog

Monolocale da 38 mq. 3 idee magiche per arredarlo

Cucina lineare In Cachi monolocale eclettico pensarecasa

Il monolocale si conferma, soprattutto nelle grandi città, un tipo di abitazione molto diffusa. Più popolare tra i giovani, che lo scelgono come prima casa, e per i single.

Abbiamo sviluppato tre progetti per arredare lo stesso monolocale di 38 mq ispirandoci a tre persone differenti, con differenti sogni, passioni ed esigenze, ma accomunate dal desiderio di arredare casa per renderla a propria immagine e somiglianza.
Cucina, sala da pranzo, soggiorno e camera da letto abitano, senza scontri, lo stesso spazio di 38 mq.

Perché il monolocale e come arredarlo al meglio

Con il mercato immobiliare alle stelle, questa tipologia di appartamento è diventata una scelta, soprattutto nei contesti urbani e per le persone single.
Per questo motivo, abbiamo pensato a un articolo per raccontare tre nostri progetti di arredamento per monolocale in cui ci siamo adoperati rendere belle e ospitali, e simili ai loro proprietari, delle abitazioni in cui lo spazio è davvero poco.

Grazie a un cambiamento di prospettiva che ci ha portato a ragionare in termini di semplificazione, sia riguardo al numero di mobili sia al concetto di casa, da considerare come nido intimo che all’occorrenza diventa anche spazio di condivisione con le persone care, e ad alcune soluzioni ottimizzate al centimetro, abbiamo creato degli ambienti personalizzati e in cui non manca nulla, come negli appartamenti più grandi.

Ci siamo concentrati sui concetti di multifunzionalità, d’obbligo per cercare di andare a espandere le potenzialità dello spazio, e di fluidità lasciando le stanze aperte o divise da pareti transitorie come vetrate e porte scorrevoli in stoffa. Che diventano veri e propri elementi architettonici permettendo alla luce di colpire tutte le stanze.
I colori e le finiture utilizzate hanno fatto il resto: dare carattere all’arredamento ed esprimere quel tocco personale ricercato dai nostri clienti.

Una casa per sfuggire al caos della redazione: il monolocale di un giornalista

Riposarsi, lasciare lo stress fuori dalla porta, dedicarsi alle proprie passioni, ma anche lavorare. Queste le richieste del cliente che si è affidato a noi per arredare il suo monolocale in centro città.

Abbiamo approcciato il progetto seguendo tutti i criteri della flessibilità e della multifunzione, che calzano a pennello con la necessità di arredare un monolocale.
Lo stile? Totalmente Urban, ci parla del suo fruitore attraverso l’incontro tra materiali diversi e tonalità eleganti e sobrie.

La cucina con isola in un monolocale, si può fare!

Non è vero che la cucina con isola per un appartamento di piccole dimensioni è una scelta sbagliata; te lo riveliamo in questo progetto.
Abbiamo, infatti, realizzato una cucina con isola in piccolo formato, dimostrando che questo modello, solitamente utilizzato in spazi più grandi, può essere impiegato per arredare un monolocale.

Cucina urban monolocale 38mq pensarecasa

La configurazione per cui abbiamo optato distingue due zone: la parte lineare e l’isola.
In questo caso il bancone, creato appunto dall’isola, funziona come piano in cui fare più cose: preparare le pietanze, mangiare e lavorare. Posto al centro della stanza presenta due aree: quella contenitiva che si rivolge verso la parte lineare e la completa, e quella opposta, verso la zona giorno con il top più profondo per creare spazio libero per le gambe. Proprio questo lato è stato così concepito per appoggiarsi per un aperitivo, cenare o lavorare in tranquillità fuori dal caos della redazione.

Nella parte lineare tutti gli elementi classici di una cucina vera a propria: basi per pentole e stoviglie e tutti gli elettrodomestici. Per il frigorifero e il forno ci siamo serviti di due colonne da 132 cm: in questo modo si recupera spazio e il forno è in posizione rialzata, molto comoda perché ad altezza di utilizzo.

Cucina urban monolocale 38mq pensarecasa

Il top è in Dekton da 2 cm nella colorazione Sirius, mentre le basi nell’essenza legno Rovere Grigio.
Abbiamo scelto questo materiale perché ai vantaggi tecnici unisce caratteristiche estetiche di altro valore: è costituito da un’unica lastra, per cui non saranno necessari visibili tagli sul piano, mentre sul piano funzionale è molto indicato per utilizzatori poco attenti perché è molto resistente a calore, graffi e macchie di ogni genere. Per esempio, una pentola calda può essere appoggiata sul piano senza protezione.
Nell’isola lo stesso piano si abbina alla finitura Nero metallizzato che caratterizza tutta la struttura: un accostamento di colori eleganti e senza tempo.

Parete attrezzata e libreria: passione, contenere le passioni!

Inizia con una libreria che fa da passante tra la cucina e il soggiorno, la sezione della casa dedicata alle passioni, passioni che in questo caso, hanno molto a che fare con il lavoro del nostro cliente; quello di giornalista.
Per rispondere alla necessità di avere tanta capienza, abbiamo occupato con una grande parete attrezzata che incornicia il televisore tutto il muro opposto alla cucina. Mensole e pensili a sbalzo in Rovere grigio creano tanto spazio da riempire con libri, albi, l’archivio personale, pubblicazioni e giornali, e un piacevole movimento tra spazi pieni e spazi chiusi che rompe con il tocco serio ed elegante delle finiture.

Zona giorno monolocale Urban pensarecasa

Completa questa zona del monolocale una chaise longue modello Bonny di Cuborosso, per rilassarsi la sera davanti a un film o dove documentarsi e ricercate le fonti del prossimo articolo.

Cerchi ispirazione per arredare una zona giorno con poco spazio? Cerca tra le nostre proposte soggiorno.

Camera da letto: stile Urban in piccolo

Il monolocale per definizione non ha mura di separazione se non quelle del bagno. In questo caso, il nostro cliente ha optato per delle vetrate incorniciate in una struttura in metallo Nero che separano la zona notte senza limitare la luminosità e senza rinunciare a un affaccio diretto verso la luce che penetra dalle finestre della zona giorno.

Monolocale Urban pensarecasa camera da letto

Anche l’armadio riprende l’incontro di questi due materiali: grandi ante in vetro fumè sono sormontate da una struttura in Rovere gessato che ritroviamo anche nel letto. Una scelta elegante, che rispecchia il gusto maturo e raffinato che e il carattere del cliente.
Gli interni sono organizzati al centimetro: pali per appendere giacche, giubbotti e camicie, cassettiere per la biancheria e luci LED che facilitano le operazioni di ricerca soprattutto se si è di corsa.

Nel letto alla francese (L 215 x P 180 x H 100 con struttura), scelto di queste dimensioni per questioni di spazio, si aggiunge al Rovere gessato il Visone sulla testiera. Questa finitura mette in risalto la peculiarità del modello Dado che vede, appunto, la testata arricchita da due vani a giorno e da una mensola che si crea naturalmente.
In questo modo, da un lato la camera si arricchisce di un dettaglio e di una soluzione particolare, dall’altro si recupera spazio evitando di inserire i comodini.
Tutto può essere contenuto e appoggiato nel letto, anche la lampada da lettura. Qui trovi la nostra Pura da tavolo in vetro (collaborazione con Karman).

Sei amante di questo stile e vuoi portarne un po’ a casa tua, o nel tuo monolocale da rinnovare? Contattaci.

Vuoi parlare con un nostro arredatore?

Arredare un monolocale di 38 mq per un travel blogger

Cosa non deve proprio mancare nella casa di un blogger di viaggi?
Abbiamo risposto a questa domanda cercando di indagare e comprendere lo stile di vita di questo tipo di cliente che: sicuramente passa poco tempo in casa, vuole un ambiente rilassante e in cui si possa ispirare, informare e programmare per le prossime destinazioni, pone particolare attenzione all’estetica e al potere ispirazionale del colore.
Il risultato è stato un arredamento molto eclettico, giovane e allegro e in cui il colore è stato scelto con un’attenzione particolare al suo utilizzo e al tipo di ambiente.
Abbiamo puntato a realizzare il nido intimo perfetto per chi è poco a casa e che ogni volta che ritorna la utilizza per recuperare energie, organizzarsi, pensare.

Un soggiorno colorato dove pianificare i prossimi viaggi

Due utilizzi e due colori che richiamano il cielo e il mare, Carta da zucchero e Oceano, e altrettante zone contraddistinguono questo soggiorno.
Il ragionamento che è stato fatto prima di approdare a questa scelta aveva come obiettivo quello di ricercare delle tonalità di Blu e di Azzurro ideali per trasmettere calma e serenità e perfette per rilassarsi e concentrarsi.
Da questa scelta ne è derivata anche la suddivisione dello spazio in zone differenti: un’area è stata pensata per il relax e una, quella della composizione a parete, per lavorare.
Immancabili, dunque, il divano su cui sognare nuove mete e un piano home office in cui scaricare a terra tutte le nuove idee.

Soggiorno monolocale eclettico pensarecasa vista laterale

La parte di soggiorno sospeso si divide anch’essa in due zone differenziate proprio dai criteri di utilizzo dello spazio. Da un lato un piano per lavorare; dall’altro TV, librerie, pensili, cassettoni e il divano Nuvola su cui sognare nuove mete.
La seduta? Il nostro Monolith One usato come sgabello che riprende le tinte dei mobili; Carta da zucchero e Oceano.
C’è proprio tutto: spazio per i libri, gli appunti e soprattutto per scrivere gli articoli delle ultime avventure in giro per il mondo da condividere con la community.

Soggiorno monolocale eclettico pensarecasa

Cucina piccola per monolocale: un concentrato di stile e vivacità

Come deve essere la cucina di chi non è mai a casa e cucina poco? Bella ed essenziale non basta.
Su richiesta di questo cliente, anche in cucina, ci siamo concentrati sul colore e, tramite questo, abbiamo un po’ evaso il concetto di essenzialità.
L’ispirazione, molto di tendenza soprattutto tra la generazione Z che, quando si parla di arredamento è molto sensibile a tutto quello che è nuovo nel mercato e che potrebbe diventare un trend, è stato il Pantone 2024: il Peach Fuzz.

Cucina lineare In Cachi monolocale eclettico pensarecasa

Poi è venuto l’aspetto funzionale: anche una cucina piccola deve essere utilizzabile e quindi avere, seppur in piccolo, tutti quegli elementi necessari; dallo spazio per pentole e stoviglie agli elettrodomestici. In 180 cm e una configurazione certosina, la cucina che abbiamo realizzato ha tutto questo.
I colori sono caldi e divertenti e sono stati scelti perché concretamente legati alle emozioni e all’energia; entrambe necessarie per sprigionare la fantasia in cucina e, perché no, provare nuove ricette scoperte durante i viaggi.
Il sostegno, privo di zoccolo ma costituito da eleganti piedini, aggiunge alla vivacità leggerezza.

Cucina lineare In Cachi monolocale eclettico pensarecasa
Cucina lineare In Cachi monolocale eclettico pensarecasa

I toni aranciati delle ante (laccatura RAL) incontrano l’eleganza del top in Gres project Nocturno e il Giallo sgargiante del frigorifero modaiolo.
I toni si fanno più soft, tanto che si approda a un Bianco puro, nella zona dining. Qui il tavolo Dix della collezione Connubia con basamento in lamiera e piano in laccato si abbina alle nostre sedie Dorian.

Camera da letto verde. Dove a regnare è il riposo

Anche la zona notte di questo monolocale non passa inosservata, grazie alle personalizzazioni colore totalmente pensate per il benessere e il buon riposo.
La scelta di laccare le ante dell’armadio di diverse tonalità di verde, scelte tra la mazzetta RAL, va proprio in questa direzione, così come gli altri elementi di arredamento abbinati, dal letto al comodino.

Per questioni di spazio le ante sono scorrevoli, perché permettono di risparmiare vari cm tra il letto e, appunto, l’armadio. In questo caso, giocano a nostro favore anche a livello estetico esaltando, nell’apertura, la simmetria creata dall’effetto a strisce delle varie tonalità di verde, dalla più scura alla più chiara.
Il letto matrimoniale è il nostro Sommier con contenitore, perché in questi casi un posto in più dove sistemare varie cose di casa fa sempre comodo.
A uso comodino il nostro Monolith One in Timo e Oliva, perfettamente in palette con il resto della stanza.

Camera da letto eclettica pensarecasa particolare comodino
Camera da letto eclettica pensarecasa particolare armadio

Come per la camera del monolocale Urban, anche qui non esiste una porta classica ma una scorrevole in tessuto.
La pannellatura ondulata creata da questo tipo di soluzione corre frontalmente al letto e serve a isolare la stanza nel momento di coricarsi o quando si cucina per evitare che sgradevoli odori raggiungano questa parte di abitazione. Scelta che va nella direzione della fluidità e del considerare gli spazi piccoli un corpo unico, seppur con le dovute attenzioni, riconoscendo le necessità e l’utilizzo differente di ciascun ambiente.

Arredare 38 mq per un’assistente universitaria

Il terzo progetto di arredamento per un monolocale da 38 mq è dedicato a un’assistente universitaria che ci ha espressamente dichiarato il suo desiderio di avere un posto in cui vivere l’intimità e il relax, piuttosto che lavorare.

“Vorrei che in un ambiente così piccolo ogni cosa abbia il suo spazio, senza esagerare con i mobili, ma piuttosto riducendoli, preferendo soluzioni su misura che rispecchino il mio gusto e le mie esigenze, per dare il giusto respiro a tutte le zone”.

Abbiamo dunque unito due stili prendendo da uno la spiccata tendenza alla funzionalità e dall’altro il minimalismo, proprio nella direzione delle richieste della cliente. Ne è conseguentemente derivata la fusione dello stile scandinavo, più attento all’aspetto pratico e di utilizzo, con quello giapponese dal fascino senza fronzoli, oggi chiamato da tutti Japandi.

Le soluzioni realizzate sono tutte su misura e salvaspazio, per non affollare gli ambienti. La palette è accogliente e neutra, predilige le tonalità chiare del legno, interrotto in alcuni casi, con il Bianco dei complementi.

Cucina salvaspazio con segreto

Per la cucina di questo monolocale abbiamo disegnato un modello angolare che sfrutta la larghezza delle due pareti e l’angolo per avere spazio in più.
Nella parte lineare la zona per cucinare con lavello, piano cottura e forno, di lato la colonna frigo più un segreto. Si tratta di un modulo speciale della nostra collezione progettato proprio per risolvere i problemi di spazio; in questo caso utilizzato come zona lavanderia e arricchito con mensole e luce LED aggiunta in fresata.

Cucina angolare monolocale Japandi Pensarecasa

Non finisce qui! Aprendo l’anta si svela un pratico vano a giorno che funge da dispensa, perfettamente adatto per contenere preziose bottiglie di vino e ripararle dalla luce.
Le finiture sono la perfetta sintesi dello stile Japandi. All’effetto decorativo e accogliente dell’essenza legno Noce biondo abbiamo accostato il Bianco creta del top e dell’alzatina in Gres project e il Caffè dello zoccolo che ritroviamo anche in soggiorno.

La zona dining è arredata con il nostro tavolo allungabile Sole Ø 120 – H 75 cm, con piana in Noce biondo e struttura in metallo Bianco, e le sedie Shona in Bianco.

Cucina angolare monolocale Japandi Pensarecasa
Cucina angolare monolocale Japandi Pensarecasa

Soggiorno, un mobile e tanto spazio per sé

Madia e divano sono i protagonisti di questa zona dell’ambiente giorno in cui abbiamo lasciato centralmente tanto spazio libero collocando i mobili principali nella parete opposta alla cucina e verso la porta scorrevole che separa la camera da letto.

La madia componibile che abbiamo progettato, disponibile a catalogo in tantissime combinazioni e personalizzabile in tante dimensioni, alterna moduli a giorno e vani chiusi ed è ideale per contenere al suo interno le più svariate tipologie di oggetti, o per appoggiare sul top i libri che si hanno in lettura o altri cimeli e produzioni di design.

Soggiorno monolocale stile Japandi Pensarecasa

Il divano si affaccia verso la grande vetrata con l’intenzione di offrire piccoli momenti di pace e relax dopo una giornata di lavoro alla sua proprietaria. Il modello è ridotto, seduta da due da 175 cm, per adattarsi alle dimensioni dell’ambiente; lo schienale è libero e può essere spostato a piacere a seconda dei momenti della giornata e dell’utilizzo. Lo abbiamo scelto appositamente senza struttura per diminuire l’ingombro e attenuare il senso di riempimento degli spazi. Te lo presentiamo meglio qui.
Il nostro tavolino Smurf L nella laccatura Caffè, accompagna tutti i momenti di benessere da vivere in questo soggiorno.

Madia componibile soggiorno Japandi pensarecasa

Camera da letto Japandi, due colori per un nido intimo e rilassante

Torna in questa stanza con tutto il suo fascino e il suo effetto caldo e accogliente il Noce Biondo che decora tutta la stanza, dall’armadio ai comodini.
Tre grandi ante scorrevoli da 90 cm costituiscono l’armadio che dialoga, come abbiamo detto, per intensità estetica e finitura con il letto e i comodini sospesi. Anche in questo caso la scelta di ante scorrevoli non è casuale, ma si sposa perfettamente con l’ottimizzazione dello spazio necessaria in un monolocale. Le ante, per aprirsi, non avranno bisogno di centimetri in più tra la struttura e il letto.

Camera da letto monolocale Japandi pensarecasa

Il letto matrimoniale è il nostro Polo e spezza il calore dell’essenza legno con il Bianco latte della testata. Stesso abbinamento per i comodini Medea, frontali in Noce biondo e struttura in Bianco latte. Abbiamo deciso di inserirli sospesi seguendo sempre l’idea di evitare di riempire troppo l’ambiente e tenere libero quanto più spazio possibile.

Tutte queste scelte vanno nella direzione di mantenere un’essenzialità delle forme e un certo rigore estetico dettato dallo stile Japandi, con l’obiettivo di arredare l’ambiente facendo incontrare alla perfezione le esigenze della cliente e il suo gusto personale.

Anche qui, a separare dal resto dell’abitazione, una porta scorrevole e non fissa a sottolineare l’intento voluto per tutti i tre tipi di monolocale che abbiamo arredato.

Camera da letto Japandi pensarecasa particolare
Camera da letto Japandi pensarecasa particolare cassetto sospeso

Vuoi un aiuto per risolvere i tuoi problemi di spazio? Contatta i nostri consulenti.

Vuoi parlare con un nostro arredatore?

Tieniti sempre aggiornato, iscriviti alla newsletter Pensarecasa.it

Compila il form e richiedi un appuntamento gratuito

Richiesta appuntamento - icona biglietto

Consulenza Gratuita

Richiesta appuntamento - icona progettazione

Un progettista dedicato

Richiesta appuntamento - icona orario

Scegli l’orario che preferisci

Richiesta appuntamento - icona telefono

Ti richiamiamo noi

    Scegli tra un appuntamento in negozio o una consulenza a distanza

    Compila il form per avere maggiori informazioni




      Compila il form e richiedi un appuntamento gratuito

      Richiesta appuntamento - icona biglietto

      Consulenza Gratuita

      Richiesta appuntamento - icona progettazione

      Un progettista dedicato

      Richiesta appuntamento - icona orario

      Scegli l’orario che preferisci

      Richiesta appuntamento - icona telefono

      Ti richiamiamo noi

        Facci sapere quando contattarti per fissare il tuo appuntamento




        Compila il form per avere maggiori informazioni